The Immoral Mr. Teas di Russ Meyer

Russ Meyer nel 1960 ha 38 anni ed alle spalle una lunga gavetta come cameraman, montatore e fotografo. Durante la guerra aveva lavorato effettuando riprese per i cinegiornali delle battaglie in Europa. Subito dopo la fine del conflitto mondiale, non riuscendo a trovare lavoro ad Hollywood girò una serie di documentari industriali prima di approdare alla nuova rivista per adulti Playboy ideata da Hugh Hefner.
Si specializzerà presto come principale fotografo della rivista di cui curerà in particolare i famosi paginoni centrali.
La frequentazione del nudo femminile spingerà Meyer a produrre il suo primo lungometraggio sposando il soft porno, con l’umorismo ed una flebile traccia narrativa.
E’ cosi che nasce il suo primo film The Immoral Mr. Teas (1960). Meyer coinvolge nella pellicola un amico con il quale successivamente litigherà, Bill Teas che fornirà il nome del titolo della pellicola. La storia è semplice, il signor Teas è un fattorino che consegna dentiere a domicilio. Suo malgrado, in seguito ad un’otturazione andata a male, ha acquisito una specie di super potere, una sorta di vista a Raggi X che gli consente di vedere tutte le donne nude. Questo uomo timido ed impacciato, che non riesce ad avere rapporti con le donne, dapprima è profondamente gratificato da questa vista miracolosa.
Poco a poco però si sente profondamente turbato da queste visioni e va da una psicanalista che vede anch’essa nuda ed il film termina di fatto con una voce fuori campo che dice: «D’altro canto, certi uomini sono ben contenti di essere malati».

Girato in soli 4 giorni per le strade di Los Angeles e lo studio dentistico di un amico, con un budget di soli 24.000 dollari il film ebbe un successo strepitoso e forse fu il primo soft porno visto da un pubblico normale. The Immoral Mr. Teas incasserà un milione e mezzo di dollari dando vita al cosiddetto genere dei nudies-cutie. Quando nel 1962 il Wall Street Journal contò circa 150 casi di imitazione la pellicola originale del film era stata saccheggiata dai fan e delle scene di nudo era rimasto ben poco, nonostante questo, ormai la fama di The Immoral Mr. Teas era talmente diffusa che ancora due anni dopo riempiva le sale cinematografiche.
Il film attualmente è conservato al MOMA di New York.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.