Robber Roost, il villaggio di fuorilegge

Più volte durante la sua lunghissima saga Tex si è imbattuto in villaggi popolati soltanto da furfanti ed avventurieri, vero e proprio ricoveri della feccia del West.
Ebbene questi insediamenti sono realmente esistiti nella frontiera americana. Il più celebre di tutti è forse Robber Roost, nel sud-est dello Stato dello Utah.
Robber Roost fu un covo usato negli ultimi anni del XIX secolo dai fuorilegge del territorio. Difficilmente individuabile grazie alla conformazione montagnosa del luogo, facilmente difendibile il villaggio divenne celebre per essere diventata la base di Butch Cassidy e della sua banda, il famigerato “Mucchio Selvaggio”.
Anzi è proprio a Robber Roost che Butch Cassidy e la sua amica Elzy Lay formarono il Mucchio Selvaggio. I banditi ingrandirono l’insediamento facendolo diventare un piccolo villaggio e costruendo capanne e stalle dove trovarono ricovero armi, munizioni, cavalli e bestiame.
Soltanto cinque donne avevano accesso a Robber Roost: Ann e Josie Bassett, la ragazza di Sundance Kid Etta Place , una delle amiche di Elzy Lay, Maude Davis, e il membro della banda Laura Bullion.
Il segreto sulla sua ubicazione fu mantenuto per molto tempo rendendo vano ogni tentativo di capire dove si rifugiasse la banda di Cassidy dopo ogni impresa criminosa.
Oggi, Robbers Roost attrae escursionisti e appassionati di veicoli fuoristrada.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.