Downton Abbey

E’ il 15 aprile 1912 quando il Titanic affonda e muoiono più di 1500 persone. Da questo evento che segnerà un’epoca si dipana la storia di una delle più acclamate e celebri serie britanniche: Downton Abbey.
Ideata e scritta da Julian Fellowes, già vincitore di un Oscar per la sceneggiatura del film Gosford Park, la serie televisiva Downton Abbey ha ricevuto 11 nomination agli Emmy Awards inglesi e ha vinto due Golden Globe e un Bafta. Lo show, costato più di un milione di sterline a episodio, è stato il dramma storico più visto nel Regno Unito, con una media di circa dieci milioni di spettatori per episodio.
Downton Abbey, località immaginaria dello Yorkshire (in realtà la maestosa dimora con annessa splendida tenuta è Highclere Castle nell’Hampshire), è allo stesso tempo la narrazione delle vite e delle passioni della famiglia dei Conti di Grantham e della loro servitù e l’affresco della fine di un’epoca.

La storia che si snoda per sei stagioni infatti parte, come detto, nel 1912 e si conclude nel 1925, attraversando la Grande Guerra, l’avvento del nazifascismo in Europa e soprattutto il profondo mutamento dei costumi e la modernizzazione della società inglese con la fine della Belle Epoque e la progressiva emancipazione delle classi più umili.

Molto ben scritta, elegante come sanno esserlo soltanto certe produzioni britanniche, la serie si avvale di un formidabile cast di attori, tutti di solida e comprovata preparazione, da Hugh Bonneville che interpreta il Conte di Grantham, alla straordinaria Maggie Smith nel ruolo della Contessa madre, fino allo strepitoso Jim Carter, nel ruolo del maggiordomo Carson, vera e propria icona morente di una figura e di un ruolo sociale e domestico ormai superato.

Vedere una puntata di Downton Abbey e rimanerne stregati è una sola cosa. Per chi volesse recuperare questa serie che si è conclusa in Italia nel 2016 può trovare tutte e sei le stagioni sulla piattaforma Netflix.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.