Uncategorized

Kronos, il cannibale dello spazio

A 350 milioni di anni luce da noi c’è uno straordinario sistema binario formato da due stelle HD240430 e HD 240429 ribattezzati rispettivamente Kronos, dal titano che secondo la mitologia greca uccise i suoi figli e Krios, suo fratello.
Entrambe stelle gialle di tipo G si sono formate circa 4 miliardi di anni fa e sono relativamente distanti l’una dall’altra. Orbitano l’una intorno all’altra nel tempo lunghissimo di circa 10.000 anni e questo ha fatto dubitare inizialmente dell’essere di fronte ad un vero e proprio sistema binario.
Adesso un gruppo di ricerca dell’Università di Princeton guidato da Semyeong Oh ha rilevato come una delle due stelle, Kronos contenga una quantità insolitamente elevata di minerali presenti nelle rocce, come il magnesio, l’alluminio, il silicio, il ferro, il cromo e l’ittrio. E come al contrario siano presenti in quantità ridotta i composti volatili come l’ossigeno, il carbonio, l’azoto e il potassio.
Lo studio dei dati anche in correlazione con la velocità radiale ha portato il gruppo di ricerca a stabilire che Kronos durante la sua lunga esistenza ha letteralmente “divorato” almeno 15 pianeti rocciosi con massa simile alla Terra!
Un vero e proprio cannibale del cosmo.
Quello di HD 240430 meglio nota come Kronos, è un vero e proprio record: mai nessuna stella osservata ha mostrato le tracce di un numero così elevato di pianeti distrutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.