Uncategorized

I due volti di Kit Carson

Kit Carson è l’unico personaggio di Tex che si basa su una figura realmente esistita nel West ma le similitudini tra i due Carson, quello storico e quello del fumetto bonelliano sono decisamente scarse.

Il pard storico e più importante di Tex Willer è il primo ad esordire nella serie più longeva dei fumetti italiani. Nei primi numeri Kit Carson vanta una capigliatura corvina che progressivamente si trasforma nella fluente chioma bianca con relativi baffi e pizzetto, la sua età si colloca tra i 55 ed i 60 anni.

Da sempre arruolato nel corpo dei ranger ( sarà proprio lui a proporre l’ingresso di Tex nel corpo ) il “vecchio bisonte” ha da sempre dato sfoggio del suo coraggio, abile pistolero secondo solo a Tex con il passare del tempo diventa sempre più scettico e brontolone.

Paradossalmente il vecchio pard è della congrega texiana, il più soggetto al fascino muliebre, nell’albo “Il passato di Carson” il “vecchio cammello” ha una relazione con la fascinosa Lena Parker con la quale, probabilmente, ha avuto una figlia.

Ma com’era invece il vero Kit Carson?

Christopher Carson, meglio noto come Kit Carson era nato a Richmond il 24 dicembre del 1809. Fu un vero e proprio frontier-man: esploratore, guida, agente indiano e soldato, una delle icone del vecchio West.
Fuggito di casa appena sedicenne, vagabondo’ per il Colorado diventando un cacciatore di pelli, per poi diventare guida per le numerose carovane di pionieri dirette in California.

Combatté nella Guerra messicano-statunitense (1846-1848) e nella Guerra di secessione, arruolandosi nell’esercito nordista (1861-1865), dove ottenne il grado di brigadiere generale.
Verso la fine della guerra fu mandato a Fort Stanton, tra i Monti Sacramento con il compito di occuparsi delle tribù indiane Apache e Navajo. Già dal 1863 Carson intraprese una brutale guerra per distruggere l’economia alla base della vita dei Navajo, marciando fino al cuore del loro territorio e distruggendo i loro raccolti, i frutteti e il bestiame. Evitò però di uccidere tutti i nativi maschi come gli era stato raccomandato.

Carson fu iniziato alla Massoneria nel 1854 e fu elevato al grado di Maestro nel dicembre dello stesso anno.
Kit Carson ebbe tre moglie, le prime due indiane. Uomo frugale e dai gusti modesti, di indomito coraggio, era conosciuto anche per la capacità di mantenere la parola data in ogni situazione e condizione.
Morì il 23 maggio 1868 a Boggsville, sulla stessa tratta che aveva percorso ripetutamente in passato, come guida.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.