Libri

I libri che hanno ispirato alcune celebri serie TV

Pubblicato il

Anche le Serie TV hanno i loro Oscar, si tratta degli Emmy Awards che verranno assegnati a Los Angeles il prossimo 17 settembre. In attesa di conoscere le nomination e successivamente i vincitori degli ambiti riconoscimenti scopriamo alcuni dei libri che hanno ispirato le serie TV.
In alcuni casi si tratta di libri molto importanti o di bestseller che hanno venduto decine di migliaia di copie.
Iniziamo da Genius, la serie televisiva sulla vita di Albert Einstein, prodotta da National Geographic ed ispirata dalla biografia scritta da Walter Isaacson “Einstein. La sua vita, il suo universo”, forse una delle opere piu’ complete per capire le meraviglie prodotte da una delle menti più geniali dell’umanità.
House of cards, la serie di Netflix che ha fatto strage di premi negli anni passati e che anche quest’anno è candidata (con 5 nomination), è tratta dall’omonima trilogia firmata dal britannico Michael Dobbs, ex capo dello staff della Lady di Ferro. Si tratta forse del thriller politico più entusiasmante e ben scritto di sempre.
Dal romanzo The Handmaid’s Tale di Margaret Atwwod è tratta l’omonima serie interpretata dalla bravissima Elisabeth Moss che racconta la vita in un futuro spaventoso, in cui gli Stati Uniti hanno lasciato il posto a un grande Stato di dittatura, in cui le donne sono meri strumenti per la riproduzione degli esseri umani.
Sempre per rimanere nell’ambito della fantascienza la serie tv prodotta da Amazon, The Man in the High Castle è ispirata ad uno dei capolavori del visionario Philip K. Dick “La svastica sul sole”.
Il romanzo ucronico racconta di una versione alternativa della storia americana dopo la Seconda Guerra Mondiale (ipotizzando che siano stati i nazisti a vincerla).
Piccole grandi bugie di Liane Moriarty ha ispirato invece la serie televisiva Big Little lies che vanta ben 8 nomination agli Emmy. Il romanzo esplora i segreti nascosti dietro le unioni apparentemente perfette e le case immacolate, che nascondono gli orrori più impensabili.
La scoppiettante serie prodotta da Amazon “Mozart in the Jungle” con un istrionico e bravissimo Gael Garcia Bernal è tratta dall’autobiografia dell’oboista Blair Tindall autrice di Mozart in the Jungle: Sex, Drugs and Classical Music.
Ci fermiamo qui perchè potremmo scrivere ancora a lungo per scandagliare il legame sempre piu’ profondo tra libri e serie tv.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.